The Umbrella Academy è una serie televisiva basata sull’omonimo fumetto di Gerard Way, il leader della band My Chemical Romance.

In questo mio articolo troverai innanzitutto alcune informazioni sulla trama e sul cast della serie TV. Inoltre, potrai vedere anche il trailer, sapere dove vedere Skam Italia in streaming e, in particolar modo, leggere la mia recensione, in un capitolo maggiormente approfondito.

Detto ciò, se adesso sei impaziente di saperne di più, ti invito a prenderti giusto qualche minuto di tempo libero, per leggere tutto ciò che ho preparato per te. Prima di iniziare, però, attiva le notifiche tramite il browser, premendo sul pulsante Consenti nell’avviso che ti viene mostrato. Inoltre, seguimi sui social network (mi trovi su FacebookTwitter Instagram), per restare sempre aggiornato sui contenuti che pubblico. Arrivati a questo punto, non mi resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, una buona visione!

The Umbrella Academy trama, cast, trailer

the umbrella academy 1

La trama della serie TV The Umbrella Academy è piuttosto singolare in quanto vede come protagonisti un gruppo di fratelli e sorelle dotati di poteri straordinari. Riunitisi dopo tanti anni, a seguito della morte del padre, dovranno ritrovare il legame familiare, nel tentativo di salvare il mondo da un’apocalisse imminente.

Il cast completo della serie TV vede come protagonisti diversi attori e attrici già noti sul piccolo e grande schermo, tra cui Ellen Page e Robert Sheehan. Per maggiori informazioni sugli interpreti fai riferimento all’elenco che trovi qui di seguito.

  • Ellen Page: Vanya Hargreeves
  • Tom Hopper: Luther Hargreeves
  • David Castañeda: Diego Hargreeves
  • Emmy Raver-Lampman: Allison Hargreeves
  • Robert Sheehan: Klaus Hargreeves
  • Aidan Gallagher: Numero Cinque Hargreeves
  • Mary J. Blige: Cha-Cha
  • Cameron Britton: Hazel
  • John Magaro: Leonard Peabody
  • Adam Godley: Pogo
  • Colm Feore: Reginald Hargreeves
  • Justin H. Min: Ben Hargreeves
  • Kate Walsh: The Handler
  • Ritu Arya: Lila Pitts
  • Yusuf Gatewood: Raymond Chestnut
  • Marin Ireland: Sissy Cooper

The Umbrella Academy streaming

The Umbrella Academy

Ti stai domandando dove e come vedere The Umbrella Academy in streaming? In tal caso, sarai felice di sapere che la serie TV potrebbe essere disponibile gratuitamente su alcune piattaforme di streaming in abbonamento, come per esempio Netflix.

A tal proposito, per maggiori informazioni al riguardo, fai riferimento al riquadro che trovi qui di seguito.

GUARDA IN STREAMING

The Umbrella Academy: recensione

The Umbrella Academy

La prima impressione che ho avuto guardando la serie TV The Umbrella Academy è che la sceneggiatura fosse stata scritta dai fratelli Coen e la regia affidata a Wes Anderson. La storia, infatti, parte con premesse decisamente bizzarre e la fotografia si distingue per la scelta di colori dai toni pastello. 

I primi minuti di The Umbrella Academy si aprono con il racconto di un fatto singolare. Il primo ottobre 1989, a mezzogiorno in punto, 43 donne di tutto il mondo hanno partorito contemporaneamente, senza aver prima mostrato segni di una gravidanza in corso. Nello stesso giorno, Sir. Reginald Hargreeves, ricco inventore e avventuriero, decide di adottare 7 tra quei bambini. Ritenendoli, giustamente, dotati di poteri decisamente fuori dall’ordinario, fonda poco dopo la Umbrella Academy, una “scuola” per bambini “speciali” con lo scopo di crescerli e istruirli alla lotta contro il crimine.

Divenuti adulti e, dopo aver preso strade diverse, gli ex membri dell’Umbrella Academy si ritrovano dopo anni sotto lo stesso tetto, a causa della misteriosa morte del padre adottivo.  

Il ritratto famigliare è quello di un gruppo di outsider decisamente problematici: Luther (Numero 1) è un omone gigantesco che ha vissuto per anni sulla luna, spedito dal padre a svolgere chissà quale importante missione segreta. Diego (Numero 2), invece, è un vigilante mascherato. È anche la figura più fedele agli insegnamenti del padre, nonostante il trascorso burrascoso con quest’ultimo a causa del suo essere il secondo in “classifica”. 

The Umbrella Academy

Allison (Numero 3) è un’attrice di successo con poteri di manipolazione della mente, ma questo le ha causato non pochi problemi dal punto di vista delle relazioni personali. Klaus (Numero 4) ha la capacità di comunicare con i morti, potere che cerca di assopire rifugiandosi nella tossicodipendenza. Le stranezze non sono ancora finite: Ben (Numero 6), chiamato anche “Il Terrore” per la sua capacità di evocare mostri di altre dimensioni, è morto in circostanze misteriose, mentre Numero 5, un ragazzo con la capacità di viaggiare attraverso lo spazio e il tempo, è scomparso. 

Ho tenuto appositamente per ultima Vanya (Numero 7), una musicista, oltre che la più emarginata del gruppo. Se, per i membri dell’Umbrella Academy avere dei poteri non è mai stato un dono, una sorte ben peggiore è toccata proprio a lei, l’unica ad essere normale in una famiglia dove tutti sono speciali.

A dispetto di quanto potrebbe sembrare, la storia appena raccontata non è quella di una serie TV sugli X-Men o su un qualsiasi altro gruppo di giovani e famosi supereroi dei fumetti Marvel o DC Comics. La trama di The Umbrella Academy trae spunto dall’omonima serie a fumetti di Gerard Way, il fondatore della band rock My Chemical Romance

Inoltre, sarebbe sbagliato attribuire ai membri dell’Umbrella Academy il ruolo di “supereroi”:  poteri a parte, l’unico elemento “super” di cui sono dotati è la loro disfunzionalità. I bambini di questa storia sono stati cresciuti da un uomo che li chiamava con dei numeri al posto dei nomi, da un androide come madre-tutrice e da uno scimpanzé come maggiordomo. The Umbrella Academy potrebbe, quindi, assomigliare più a una versione fantascientifica del film I Tenenbaum di Wes Anderson.

The Umbrella Academy

Le premesse finora delineate fanno fin da subito capire che The Umbrella Academy è una serie TV atipica, forse anche un po’ disfunzionale come i suoi protagonisti, in quanto si distacca volutamente dal classico genere supereroistico. 

Una tra le sue caratteristiche più stravaganti è quella di mescolare (forse volutamente, quasi a voler mettere alla prova lo spettatore) generi diversi. Nel corso delle dieci puntate che compongono la prima stagione si passa dal black humor al family drama, dall’azione alla fantascienza.

L’inizio è caratterizzato dall’introduzione dei personaggi e del contesto familiare in cui si trovano. Tutti (o quasi) gli ex membri dell’Umbrella Academy hanno dovuto lottare per costruirsi una vita, dovendo fare i conti con il peso dell’anormalità. Il tema centrale è quello dell’importanza della famiglia: non è facile tornare a essere uniti dopo tanti anni di distacco, specialmente se a legarli è il rapporto conflittuale con il defunto padre.

The Umbrella Academy

Ci vogliono alcune puntate affinché la trama orizzontale si sviluppi completamente, partendo proprio dal contesto a tema family drama: durante il funerale di Sir. Reginald Hargreeves, Numero 5 ritorna improvvisamente dal futuro, annunciando che è necessario risolvere un mistero per fermare un’imminente apocalisse. Sulle sue tracce vi sono però Hazel e Cha-Cha, due strani individui che, armati fino ai denti, viaggiano nel tempo e nello spazio con il compito di fermarlo.

Il risultato di questa mescolanza di generi è fortunatamente convincente: i personaggi sono ben caratterizzati e i loro drammi familiari e interiori sono coinvolgenti. La sceneggiatura è ben scritta e nessun elemento sembra essere lasciato al caso, seppur la prima stagione si concluda con alcuni misteri irrisolti. Quando, invece, dalla commedia drammatica si passa all’azione, è possibile notare un’attenta cura della coreografia dei combattimenti. Tutti gli elementi messi nel calderone si amalgamano bene, anche grazie a un’escalation narrativa che è accompagnata da una colonna sonora travolgente.

Disponibile su Netflix dal 15 febbraio, The Umbrella Academy è, in definitiva, una serie TV che non concede mezze misure: o la si apprezza fin da subito per la sua stranezza e originalità oppure concilierà un sonnellino sul divano.