In Streaming su
Netflix

Nata e prodotta da Paul Scheuring, Prison Break è una serie televisiva d’azione statunitense trasmessa a partire dal 2005. La storia intreccia piuttosto bene acume, azione, thriller e una marcata suspense, a cui si aggiunge un complesso retroscena di fantapolitica. Ogni stagione presenta le varie vicende e peripezie dei due fratelli Michael J. Scofield e Lincoln Burrows, interpretati rispettivamente da Wentworth Miller e Dominic Purcell.

Prison Break in Streaming

prison break

Guardare Prison Break in streaming gratuito è fattibilissimo, se si conoscono piattaforma legali, come Netflix. Altrimenti ecco in cosa potresti incorrere se usi siti ben poco conosciuti:

  1. Link non funzionati: se vai alla ricerca di siti poco conosciuti, o comunque di dubbia provenienza, sicuramente incapperai in questo problema. Esempio: Ti stai godendo la puntata numero 4 della seconda stagione, metti in pausa, perché è quasi finita e ti prepari il link per la puntata successiva. Scopri però con orrore che il link è inattivo oppure è stato rimosso. Un sogno che sai che diventerà un incubo, non sai quando, non saprai perché, ma prima o poi dovrai cercare altrove.
  2. Pubblicità: ogni sito che offre qualcosa di gratuito deve mantenersi in qualche modo? La risposta è sì. Troverai svariati banner pubblicitari, spesso invasivi: una scocciatura per te, una cosa necessaria per chi ti offre qualcosa di gratuito e ci tiene a tenere vivo il sito.
  3. Caricamenti: se hai una connessione lenta, è un incubo e potremmo già chiudere qui il discorso. Talvolta anche se hai una connessione abbastanza potente, il server da cui carichi la puntata ha dei limitatori oppure è così sovraccarico da rendere quasi impossibile la visione della puntata in tempo reale. Quello che so è che in passato per venti minuti di puntata ho dovuto aspettare anche un’ora, per evitare di incorrere in interruzioni del buffering.
  4. Finestre e Pop-up vari: siti incerti e contenuti ancora più incerti. Ci aggiungiamo le finestre che compaiono a sorpresa che offrono ogni genere di cosa. Guerra aperta a queste finestre che spesso e volentieri mi hanno fatto chiudere per sbaglio la finestra su cui guardavo qualcosa d’interessante!
  5. Virus: incappare in questo problema è raro ma tende a capitare. Spesso, purtroppo una scansione non basta, quindi perché rischiare?

In conclusione, pur avendo guardato in passato diverse serie TV su siti di dubbia provenienza a mio rischio e pericolo, vorrei che tu abbia capito che optare per un servizio on demand, quale Netflix, Amazon Prime Video o Premium Online, è una scelta più sensata, rispetto a usare siti dove i rischi sono maggiori dei vantaggi. Se vuoi saperne di più sulle piattaforme di streaming che uso, leggi il mio articolo.

Puoi trovare i link allo streaming in alto sotto la foto di copertina di Prison Break, con un box che ti propone uno o più servizi legali e sicuri.

Cercherò di tenere quel box sempre aggiornato.

Prison Break in DVD/Blu-ray

Alternative ai servizi on demand? I DVD e i Blu-ray. Posso aiutarti, perché Prison Break è una serie TV molto famosa e seguita che ha riscosso un notevole successo, per cui si possono reperire anche facilmente tutti gli episodi su supporto fisico.

Sono stata felice di scoprire che nelle scorte del buon sito di Amazon, ci fosse tutto il materiale disponibile per potersi godere le stagioni di Prison Break in DVD o Blu-ray.

Prison Break – La trama

Prison break

Cervellotico, ansiogeno, esplosivo, intrigante e mozzafiato: potrei andare avanti per dei giorni a dare degli aggettivi per descrivere la trama di Prison Break e non basterebbe comunque a rendere l’idea.

Tutto comincia nel momento in cui Lincoln Burrows viene incriminato e incarcerato per l’omicidio di Terrence Steadman, il fratello del vice Presidente degli Stati Uniti, finendo per essere condannato a morte nel Penitenziario di Stato di Fox River. Suo fratello, un geniale ingegnere strutturale di nome Michael Scofield (che mantiene il cognome della madre), è oltremodo certo della sua non colpevolezza e simula una rapina in banca per essere arrestato e incarcerato nello stesso penitenziario dove è rinchiuso il fratello. Le loro vicende si districano fra l’evasione dal penitenziario e le indagini sul chi vuole Lincoln dietro una cella e su una sedia elettrica, facendo dentro e fuori dalle prigioni del mondo. Scopriranno che una misteriosa organizzazione ha tutt’altro che buone intenzioni nei riguardi dei due fratelli e in particolar modo del fratello minore Lincoln.

Prison Break – Il trailer

Di seguito troverai il trailer di Prison Break, così almeno, se non hai già visto questa serie TV, non ti farai alcuno spoiler su ciò che accadrà nelle successive stagioni.


Prison Break – Il cast

Il cast effettivo di Prison Break, inteso come tutti coloro che abbiamo visto in modo ricorrente nelle varie scene della serie TV, è vasto. Ho scelto quindi di elencare i principali attori e di mostrarti dove sono apparsi in altri film o serie TV:

  • Wentworth Miller: Michael Scofield (Underworld, Legends of Tomorrow, The Flash)
  • Dominic Purcell: Lincoln Burrows (Blade: Trinity, The Flash, Legends of Tomorrow)
  • Sarah Wayne Callies: Dr. Sara Tancredi (The Walking Dead, Colony)
  • Paul Adelstein: Paul Kellerman (Chance, Turks)
  • Rockmond Dunbar: Benjamin Miles “C-Note” Franklin (Progetto Eden, Soul Food)
  • Robert Knepper : Theodore “T-Bag” Bagwell (Transporter 3, Tutti dicono I Love You)
  • Amaury Nolasco: Fernando Sucre (2 Fast 2 Furious, Chase)
  • Inbar Lavi: Sheba (The Last Ship, House of Dust)
  • Augustus Prew: Whip (Pure Genius, I Borgia)
  • Mark Feuerstein: Jacob Ness (Defiance – I giorni del coraggio, Caroline in the City)

Prison Break – Curiosità

Prison break

Molte sono le curiosità in merito a Prison Break, ma mi sono assicurata di rimuovere quelle che ti avrebbero fatto spoiler e quindi evitare di rovinarti in anticipo questa serie TV:

  • Negli anni ’80 l’attore Stacy Keach (Henry Pope nella serie) fu in carcere per qualche mese per possesso di droga. Per interpretare Pope, Keach si è ispirato al direttore della prigione in cui è stato incarcerato.
  • Anche l’attore Lane Garrison, che nella serie ricopre il ruolo di David “Tweener” Apolskis, fu incarcerato per omicidio colposo nel 2007.
  • La storia di D.B. Cooper si ispira a un episodio effettivamente accaduto nel 1971, quando un uomo dirottò un aereo, estorse circa 200 mila dollari e si lanciò col paracadute, senza però poi mai essere trovato.
  • Nella primissima stagione, Michael nasconde all’interno della Bibbia la vite che aveva rimosso dalla panca, proprio come fece Andy Dufresne con il martello da roccia nel film Le ali della libertà.
  • Il 26 marzo 2010 è uscito il videogioco intitolato Prison Break: The Conspiracy per PlayStation 3, Xbox 360 e PC. Tale pubblicazione era prevista per il 2009 (anno di conclusione della serie), ma fu ampiamente posticipata per via della chiusura dell’azienda sviluppatrice. Il progetto fu rilevato da un’altra azienda che riuscì a terminare lo sviluppo nell’anno successivo.
  • Il carcere di Fox River non è mai esistito. Le scene sono state girate nell’ex-prigione di Stato Joliet Prison. La stessa prigione è apparsa anche in altre pellicole, come The Blues Brothers e Il castello.
  • Il ruolo di Terrence Steadman è interpretato nella prima stagione da John Billingsley e nella seconda stagione da Jeff Perry. Il cambio di attore tra le due stagioni è stato giustificato come una necessità per il personaggio di alterare il proprio viso con la chirurgia per rendersi meno riconoscibile, così da non creare troppe complicazioni ai fini della trama.
  • La cella di Lincoln è la stessa nella quale fu incarcerato John Wayne Gacy (serial killer giustiziato nel 1994); pensando fosse posseduta, quasi l’intero cast si è rifiutato di entrare in quella cella.
  • I due fratelli di Prison Break sono nuovamente compagni nella nuova serie TV Legends of Tomorrow. Nel suo quinto episodio, mentre l’attore Purcell (che interpreta il personaggio di Heatwave) è prigioniero in un gulag, Miller (Captain Cold) rassicura il team durante la pianificazione dell’evasione con la battuta “It’s not my first prison break”.

Prison Break- I gadget

Prison Break ti piace così tanto da sentirti a disagio senza un ninnolo o un accessorio appartenente alla serie? Ami come me ostentare i tuoi amori, anche se si trattano di amori che vanno a stagioni ed episodi? Allora sei capitato nella sezione giusta per essere testimone dei gadget che Amazon ci può offrire su Prison Break.

PS: Se ti è piaciuto questo mio articolo su Come vedere Prison Break in Streaming, non ti chiedo nulla in cambio se non di lasciare una reazione tramite una delle faccine che trovi di seguito e a condividerlo. Non dimenticare di mettere Mi piace alla mia Pagina Facebook o di seguirmi su Twitter. Rimaniamo in contatto! Ci tengo ?

Commenti