Marte, dal 15 novembre la docu-serie dedicata al Pianeta Rosso

Intitolata Marte, sarà una serie tv che andrà in onda da martedì 15 novembre su National Geographic (canale 403 di Sky). Prodotta da Ron Howard, si tratterà di un evento trasmesso a livello mondiale, in onda contemporaneamente in 171 paesi del mondo e in 45 lingue diverse.

A partire da martedì 15 novembre, alle 20.55 andrà in onda su National Geographic la miniserie televisiva Marte che, con un perfetto stile mockumentary, racconterà il viaggio di un gruppo di pionieri verso il Pianeta Rosso.

Ambientata tra il 2016 e un ipotetico futuro nel 2033, Marte alternerà una parte in stile fiction e una in stile documentario, dando la parola a scienziati e personaggi famosi coinvolti nella ricerca spaziale. Grazie all’astronauta Scott Kelly, capiremo quali sono gli effetti del corpo umano in seguito a un lungo viaggio nello spazio, mentre Elon Musk  parlerà di Space X e dei suoi progetti futuristici per rendere Marte un posto abitabile. Una produzione che vuole unire scienza e fantascienza, informando e divertendo gli spettatori, grazie alla regia di Brian Grazer e Ron Howard.

Marte, la trama della docu-serie

L’anno è il 2033 e la prima missione con un equipaggio su Marte sta per diventare realtà. L’orologio scandisce gli ultimi 90 secondi del countdown allo sbarco e l’esperto team di astronauti vive con ansia questi ultimi tormentati momenti che li separano dal toccare terra sul pianeta rosso. Nonostante abbia avuto il miglior addestramento e abbia a disposizione le migliori risorse disponibili, l’equipaggio inaugurale della navicella Daedalus dovrà spingersi sull’orlo delle capacità umane per riuscire a creare con successo la prima colonia sostenibile su Marte.

Marte, un cast stellare alla scoperta del Pianeta Rosso

I personaggi di questa serie-documentario sono interpretati da ottimi attori conosciuti a livello internazionale. il Comandate americano Ben Sawyer (Stephen Saracco) sarà la voce narrante. Marta Kamen (Anamaria Marinca), geologa russa; Javier Delgado (Alberto Ammann), idrologo spagnolo; Hana Seung (Jihae), la pilota coreana e la sua gemella della squadra di controllo a terra. Amelie Durand (Clémentine Poidatz), medico di bordo e biochimica francese, Robert Foucault (Sammi Rotibi), ingegnere meccanico nigeriano.
Un cast stellare che, secondo la storia raccontata, intraprenderà il viaggio verso Marte grazie al ricchissimo Ed Grann (Olivier Martinez), fondatore della International Mars Science Foundation e finanziatore dell’impresa.

La serie, oltre che a intrattenere, cercherà di rispondere agli interrogativi più diffusi riguardanti i viaggi nello spazio.

Se nel 1969 l’uomo è andato sulla Luna, 64 anni dopo riuscirà a colonizzare Marte?

Commenti