Rogue One: A Star Wars Story, la battaglia tra Impero e Ribelli

Rogue One: A Star Wars Story è al cinema. Finalmente ci siamo! Il film è in realtà il primo di una serie di spin-off dedicati alla saga creata da George Lucas.
Nuovamente con la produzione di LucasFilm, Rogue One: A Star Wars Story porterà gli spettatori in quella “Galassia lontana lontana” che hanno già imparato a conoscere e amare, dopo un’attesa durata un intero anno.
Rogue One: A Star Wars Story arriva infatti a un anno di distanza rispetto all’uscita di Star Wars VII: Il risveglio della Forza (16 dicembre 2015) e ritornerà al cinema con altri due film, a un anno di distanza l’uno dall’altro. Il secondo e il terzo film sono infatti attesi per il 2017 e il 2018.

In attesa di vedere il film al cinema, ho raccolto alcune curiosità rigorosamente No Spoiler che serviranno per arrivare preparati alla visione

Rogue One: A Star Wars Story – la trama in breve

Rogue One: A star Wars Story è ambientato, nell’universo di Star Wars, tra il film La vendetta dei Sith Una nuova speranza, cioè precisamente tra il terzo capitolo della saga e il quarto.

La storia raccontata si delinea come una sorta di prequel per Una nuova speranza. Un comando dell’Alleanza Ribelle è intenzionato a rubare i piani di costruzione per la Morte Nera. La gigantesca stazione spaziale dell’Impero Galattico è in realtà un’arma di distruzione di massa. La protagonista di Rogue One: A Star Wars Story è Jyn Erso, una giovane donna dal carattere indipendente e coraggioso, assoldata dalla Ribellione per guidare la missione.

Rogue One: A Star Wars Story – dove eravamo rimasti?

Come dicevamo, Rogue One: A Star Wars Story si configura come una sorta di prequel per Una nuova speranza. Ricapitoliamo quindi velocemente come era finito il precedente film di Star Wars, La vendetta dei Sith.

Il giovane jedi, Anakin Skywalker, ha ceduto al Lato Oscuro della Forza. Accecato dalla rabbia e dalla gelosia, aveva persino tentato di strangolare la moglie Padme, incinta di due gemelli. Sconfitto in combattimento con Obi Wan e ridotto in fin di vita, Anakin è tratto in salvo dall’Imperatore. Salvato dalla morte per miracolo grazie all’applicazione di una maschera e delle protesi, Anakin sarà conosciuto come Darth Vader.
Niente da fare invece per Padme, che muore dando alla luce un maschio (Luke) e una femmina (Leila).

Rogue One: A Star Wars Story – regia e cast

Rogue One: A Star Wars Story è stato diretto da Gareth Edwards (Monsters, Godzilla) e scritto dallo sceneggiatore Chris Weitz (Cenerentola, About a Boy, Z la Formica). La produzione è stata affidata da Kathleen Kennedy e Ram Bergman (Looper, In Fuga dal Passato, Don Jon, Brick, Dose mortale e The Brothers Bloom).

Le riprese del film si sono svolte nei Pinewood Studios di Londra, ma alcuni set sono stati costruiti anche in Inghilterra, in Islanda, in Giordania e alle Maldive.

Rogue One: A Star Wars Story – i personaggi

  • Jyn Erso (Felicity Jones): la protagonista del film è una giovane ribelle abbandonata all’età di 15 anni, dal carattere indipendente e coraggioso. Figlia di Galen e Lyra Erso vive una vita indisciplinata e itinerante, finendo spesso nei guai con la giustizia.

  • Capitano Cassian Andor (Diego Luna): Capitano dell’Alleanza Ribelle. Le sue competenze sono legate all’attività di spionaggio.

  • Direttore Orson Krennic (Ben Mendelsohn): uno tra i personaggi più misteriosi. Si sa che è un ufficiale dell’Impero desideroso di completare la costruzione della Morte Nera.

  • Chirrut Îmwe (Donnie Yen): È un bizzarro personaggio. Un monaco-guerriero cieco molto spirituale, devoto allo stile di vita dei Jedi.

  • Baze Malbus (Jiang Wen): amico di Chirrut Îmwe, è un soldato armato fino ai denti. Al contrario di Chirrut Îmwe, Baza Malbus sembra essere scettico nei confronti dello stile di vita e credenza Jedi.

  • Galen Erso (Mads Mikkelsen): padre di Jyn Erso, è uno scienziato in possesso di importanti informazioni ricercate sia dall’Impero che dall’Alleanza Ribelle.

  • K-2SO (Alan Tudykdroide di sicurezza originariamente costruito dall’Impero ma riprogrammato da Cassian Andor per servire la Ribellione.

  • Saw Gerrera (Forest Whitaker): veterano delle Guerre dei Cloni.

Rogue One: A Star Wars Story – nuovi stormtrooper, mezzi e pianeti

In Rogue One: A Star Wars Story vedremo la comparsa di nuovi stormtrooper che, chiamati deathtroopers, faranno parte di una squadra di elite degli stormtrooper. Simili agli AT-AT, in Rogue One vi saranno gli AT-ACT. Questi saranno però più grandi, più armati e corazzati.


Si chiama TIE-Striker ed è una nuova versione del TIE- Fighter, specializzata nel sorvolare le basi terrestri. Oltre agli X-Wings, in Rogue One vedremo gli U-Wings.
I nuovi pianeti che faranno da sfondo alla storia di Rogue One: A Star Wars Story sono invece Scarif e Jedha. Il primo sarà caratterizzato da un’ambientazione tropicale, mentre il secondo rappresenterà una meta di pellegrinaggi spirituali per i Jedi.

Rogue One: A Star Wars Story è al cinema dal 15 dicembre 2016.

Commenti