L’Alligatore è la nuova fiction Rai con Matteo Martari, tratta dai romanzi di Massimo Carlotto. In occasione della sua messa in onda in TV, ecco tutte le news su trama, cast, puntate e streaming.

Tratta da una serie di romanzi tradotti in Europa e negli USA, la serie TV L’Alligatore rappresenta una vera e propria novità per il panorama televisivo italiano, dato il suo particolare stile hard-boiled in versione mediterranea.

Pertanto, in questo articolo di approfondimento, ti parlerò nel dettaglio di questa avvincente serie televisiva di genere crime, che va in onda su Rai 2 in quattro prime serate. Se ami le fiction Rai, come per esempio Vite in fuga, Gli orologi del diavoloI Bastardi di Pizzofalcone o Mare fuori, continua a leggere questa mia guida completa dedicata alla questa nuova fiction, per saperne di più e per soddisfare tutte le tua curiosità.

L’Alligatore serie TV trama

L’Alligatore

L’Alligatore è una serie TV di genere crime che è ambientata nella Laguna Veneta. La trama de L’Alligatore racconta le vicende di Marco Buratti, un ex galeotto oltre che un ex cantante, noto a tutti con il soprannome de “L’Alligatore”, per l’appunto.

Il nomignolo, secondo coloro che lo conoscono, gli calza a pennello perché, dopo essere finito in carcere, anche se innocente, ha imparato a “nuotare” agilmente nelle paludi cittadine più corrotte e nella melma della criminalità.

L’uomo, dopo sette anni trascorsi in prigione, ha perso l’amore, ma anche l’opportunità di diventare famoso come cantante. Pertanto, dopo essere uscito di galera, prova a riscattarsi, aprendo un locale di musica blues, anche nel tentativo di riconquistare l’amore perduto.

Nonostante ciò, l’uomo verrà coinvolto in una serie di indagini al limite con la legalità e, per questo motivo, deciderà di mettere insieme squadra di investigatori, per far luce sui casi di alcuni suoi ex compagni di cella che ritiene innocenti.

Ad accompagnarlo in queste nuove avventure vi saranno il contrabbandiere Beniamino Rossini e il ritrovato amico Max, soprannominato La Memoria.

L’Alligatore libro

L'alligatore libri Carlotto

La serie TV L’Alligatore è tratta dall’omonima serie di romanzi scritti da Massimo Carlotto. I libri che compongono la saga sono in totale 10, ma il personaggio è protagonista anche in due racconti, intitolati “Storia di Gabriella, vedova di mala” e “Il confronto”.

A tal proposito, qui di seguito puoi trovare i titoli di tutti i libri in ordine di lettura:

  • La verità dell’Alligatore
  • Il mistero di Mangiabarche
  • Nessuna cortesia all’uscita.
  • Il corriere colombiano
  • Il maestro di nodi
  • Dimmi che non vuoi morire
  • L’amore del bandito
  • La banda degli amanti
  • Per tutto l’oro del mondo
  • Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane

L’Alligatore serie TV casting

L'alligatore serie TV casting

Il protagonista della serie TV L’Alligatore è Matteo Martari. L’attore noto per i suoi numerosi ruoli al cinema (La dea fortuna, Il giorno e la notte) e in televisione (I Medici, I bastardi di Pizzofalcone, Non mentire, Bella da morire), è stato chiamato a dare corpo e voce a questo singolare personaggio letterario.

Oltre a lui, tra i protagonisti vi sono gli attori Thomas Trabacchi che interpreta Beniamino Rossini, Valeria Solarino che veste i panni di Greta, mentre Gianluca Gobbi è Max La Memoria.

L’attore Fausto Maria Sciarappa è nel ruolo di Castelli, Eleonora Giovanardi in quello di Virna, Shalana Santana è nelle vesti di Marielita e Andrea Gherpelli è in quelle di Pellegrini.

L’Alligatore è una serie TV realizzata grazie a coproduzione tra Rai Fiction – Fandango ed è prodotta da Domenico Procacci per Fandango, con la supervisione artistica di Daniele Vicari.

Le sceneggiature sono a cura di Andrea Cedrola, Laura Paolucci con la collaborazione di Massimo Carlotto che, insieme, hanno firmato anche il soggetto di serie e i soggetti di puntata. La regia, invece, è di Daniele Vicari e Emanuele Scaringi.

Per saperne di più su quali sono tutti gli attori e tutte attrici che fanno parte del cast della serie TV fai riferimento all’elenco del cast completo che trovi qui di seguito.

  • Matteo Martari: Marco Buratti Alligatore
  • Thomas Trabacchi: Beniamino Rossini
  • Valeria Solarino: Greta
  • Gianluca Gobbi: Max la Memoria
  • Fausto Maria Sciarappa: Tristano Castelli
  • Eleonora Giovanardi: Virna
  • Andrea Gherpelli: Pellegrini
  • Shalana Santana: Marielita
  • Gualtiero Burzi: barista
  • Renato Marchetti: questore Marangoni
  • Maya Talem: Sylvie
  • Fabio Brunetti

Grazie alle note di regia pubblicate nel comunicato stampa ufficiale Rai, scopriamo inoltre che gli antagonisti principali della serie TV L’Alligatore sono i personaggi di Tristano Castelli e di Pellegrini, rispettivamente interpretati da Fausto Maria Sciarappa e Andrea Gherpelli.

Con questi attori il regista ha lavorato per realizzare un avanzato livello di caratterizzazione dei personaggi, basato su una infinita varietà di sfaccettature, partendo dai luoghi comuni del “cattivo vincente” per sfociare poi nel “debole perdente”.

Un importante lavoro di caratterizzazione dei personaggi è stato fatto anche per quanto riguarda i ruoli dei poliziotti: il poliziotto corrotto, Marangoni, interpretato da Renato Marchetti, è luciferino, spaventevole, infìdo. Al contrario, il poliziotto onesto ma ferito, Campagna, è interperetato da Gerardo Mastrodomenico. Il suo personaggio è caldo e potente, ma anche determinato e fragile.

L’Alligatore serie TV trailer

Puoi vedere il trailer di L’Alligatore pubblicato su Twitter o su Facebook, rispettivamente tramite i profili social della Rai e di Fandango.

L’Alligatore serie TV quando esce

Non vedi l’ora di vedere questa serie televisiva con protagonista Matteo Martari e ti domandi quando esce? Non preoccuparti, sono qui per fornirti tutte le informazioni quando inizia la serie TV L’Alligatore.

A tal proposito, scommetto che sarai felice di sapere che la data d’uscita è già stata annunciata: la serie TV va in onda su Rai 2 in quattro prime serate con un appuntamento settimanale che prevede la messa in onda di due puntate alla volta, a partire da mercoledì 25 novembre 2020 alle ore 21.20.

L’Alligatore serie TV puntate

L'Alligatore 1

Vorresti sapere quante puntate ci sono per la serie TV L’Alligatore? La risposta e che questa serie televisiva è composta da quattro doppi episodi, per un totale di otto puntate da 50 minuti ciascuna.

Qui di seguito puoi trovare maggiori informazioni relativamente ai titoli di episodi e alla trama degli stessi.

  • Episodio 1: La verità dell’Alligatore – Prima parte
  • Episodio 2: La verità dell’Alligatore – Seconda parte
  • Episodio 3: Il corriere colombiano – Prima parte
  • Episodio 4: Il corriere colombiano – Seconda parte
  • Episodio 5: Il Maestro di Nodi – Prima parte
  • Episodio 6: Il Maestro di Nodi – Seconda parte
  • Episodio 7: Fine dei giochi – Prima parte
  • Episodio 8: Fine dei giochi – Seconda parte

La verità dell’Alligatore

Qui di seguito trovi la trama della prima puntata, intitolata La verità dell’Alligatore.

L’avvocato Barbara Foscarini si presenta alla Cuccia, il locale dove L’Alligatore ha trovato rifugio. Alberto Magagnin, il suo assistito, sembra essere sparito nel nulla. Fatto alquanto strano, visto che si trova in regime di semilibertà e gli manca poco per scontare completamente la pena.

Magagnin è un gigolò di provincia, un povero cristo che L’Alligatore ha conosciuto in carcere, dove è nata un’amicizia che ha continuato a legarli nonostante la distanza. L’Alligatore ha una motivazione forte per accettare il caso, non esita, si mette subito all’opera, scopre che Magagnin ha ricominciato con l’eroina e che, soprattutto, aveva una relazione con una donna più matura di lui, Piera Belli.

L’Alligatore riesce ad arrivare all’abitazione della donna, ma arriva tardi: anche Piera Belli è morta e nel suo appartamento c’è il telefono di Magagnin.

Il corriere colombiano

Qui di seguito trovi la trama della seconda puntata, intitolata Il corriere colombiano.

Un giovane colombiano, fermato dalla polizia all’aeroporto di Venezia, viene trovato in possesso di cocaina e confessa che doveva consegnarla alla pensione Zodiaco. I poliziotti si recano all’appuntamento e, quando Nazzareno Corradi bussa alla porta della stanza, lo arrestano accusandolo di traffico internazionale di stupefacenti.

L’avvocato Bonotto, che difende Corradi, contatta L’Alligatore. Ritiene che il suo cliente sia vittima di una macchinazione, una vendetta della polizia per una rapina avvenuta anni prima in cui sono morti due agenti.

L’Alligatore decide ancora una volta di accettare il caso. Contatta subito Rossini e di nuovo, con l’aiuto di Max, portano avanti le loro ricerche. I tre amici non sanno che nella faccenda è coinvolta Rosa Gonzales, detta la Tía, narcos temibile e zia del colombiano arrestato all’aeroporto. La donna è venuta a sapere che suo nipote ha tentato di fregarla cercando di mettersi in proprio e vola in Italia con il suo sicario Alacrán, decisa a scoprire chi sta cercando di avviare un nuovo canale di spaccio.

Il Maestro di Nodi

Qui di seguito trovi la trama della terza puntata, intitolata Il Maestro di Nodi.

L’Alligatore è costretto suo malgrado a navigare nell’inquietante mondo del sadomaso, un universo di violenza e solitudine che a lui e a Rossini mette i brividi.

Mariano Giraldi, il marito di una donna scomparsa, nasconde alla polizia la sua appartenenza al mondo del sadomaso e si rivolge alL’Alligatore, l’unico investigatore che viaggia nei territori oscuri dell’illegalità insieme ai suoi inseparabili compagni d’avventura Beniamino Rossini e Max La Memoria.

La scoperta di questo ambiente, fatto di gente sola e ricattata, dove predatori feroci si aggirano e colpiscono in modi efferati, segnerà profondamente i nostri tre amici, facendo riemergere i fantasmi del carcere, i ricordi dolorosi e sconvolgenti di violenze viste o subite.

Fine dei Giochi

Qui di seguito trovi la trama della quarta puntata, intitolata Fine dei Giochi.

L’Alligatore, Rossini e Max hanno ficcato il naso in questioni molto delicate, castelli di carta che vengono giù appena li si sfiora, con il forte disappunto di chi è coinvolto.

Ed ecco che, arrivati alla “fine dei giochi”, si ritrovano a fronteggiare dall’interno il panorama criminale del nostro Paese, i mezzi e le strategie dei soggetti di questa battaglia sanguinosa che si svolge sotto i nostri occhi: i colletti bianchi del Veneto, la criminalità organizzata italiana e albanese, la corruzione di alti gradi della polizia.

L’Alligatore serie TV streaming

L' alligatore attori e personaggi

Questa serie TV ti incuriosisce e vorresti vederla in streaming? Ti sei perso la puntata andata in onda e vorresti sapere come recuperarla?

In tal caso, sarei sicuramente felice di sapere che la serie TV L’Alligatore è già disponibile nel box set di Rai Play, assieme a moltissimi altri contenuti: la piattaforma di streaming gratuita di proprietà della Rai ha infatti caricato il 18 novembre 2020, in anteprima rispetto alla messa in onda televisiva su Rai 2, tutte le puntate di questa serie TV.

Pertanto, se hai bisogno di recuperare degli episodi o se, più semplicemente, vuoi vedere questa serie televisiva in modalità binge watching, senza aspettare la programmazione in chiaro su Rai 2, non devi fare altro che collegarti alla piattaforma RaiPlay, per vedere L’Alligatore in streaming.

GUARDA IN STREAMING

Non trovi un link di streaming? Clicca qui

L’Alligatore serie TV approfondimenti

L'Alligatore 2

Se questa fiction Rai ti appassiona, ti consiglio di continuare a leggere, in quanto sto per parlarti di alcuni approfondimenti relativi alle note di regia pubblicate da Daniele Vicari in un comunicato stampa.

Inoltre, potrai leggere anche delle informazioni aggiuntive sul personaggio di Marco Buratti, il vero nome de L’Alligatore, secondo le parole di Massimo Carlotto, lo scrittore dei romanzi da cui la serie TV è tratta.

L’Alligatore: supervisione artistica

L’Alligatore: supervisione artistica

Le prime note di regia scritte da Daniele Vicari permettono di comprende al meglio le sfide intraprese per poter portare sullo schermo il personaggio de L’Alligatore, al fine di rendere giustizia ai romanzi di Massimo Carlotto.

“Dinanzi ad un fenomeno letterario come “L’Alligatore” un regista non può porsi soltanto le domande canoniche: come faccio per mettere in scena, per dare una immagine a questa situazione, a questo personaggio, a questa storia? Perché sono domande non sufficienti, che falliscono regolarmente dinanzi alla evocativa e potente atmosfera dei racconti di Carlotto.

La trama noir o come si dice in Italia “gialla” della saga di Marco Buratti è il veicolo di mille conflitti, contrasti, paure e inibizioni dei protagonisti e dà luogo ad una atmosfera che non dipende dagli stilemi del “genere” sempre funzionali al mistero, al thrilling, alla tensione.

Quella che Massimo Carlotto ha individuato è una atmosfera emozionale che ha sui personaggi più peso dei “fatti”, degli “accadimenti”. Alligatore non canta più forse perché è stato torturato in carcere? Forse perché ha paura della propria voce? Forse perché ha perso le sue battaglie e ora vuole passare inosservato? Forse perché per poter cantare vuole di nuovo amare ed essere amato? Il vero mistero di Alligatore si nasconde dietro queste domande. È da queste domande senza apparente risposta che muove la chiave di lettura che abbiamo voluto dare alla saga.

La ricerca iconografica, musicale, cinematografica de L’Alligatore è basata sullo studio e sull’amore per un filone letterario e cinematografico sfaccettato e complesso che sfugge alle definizioni: l’hard boiled.”

Le influenze cinematografiche de L’Alligatore

L'Alligatore 3

Grazie alle note di regia è anche possibile apprendere anche alcune informazioni su quelle che sono state le influenze cinematografiche che hanno permesso di dare vita a questa serie TV.

“Abbiamo contaminato il racconto di Carlotto con suggestioni provenienti dal cinema di genere italiano degli anni sessanta-settanta con un occhio alla serialità di massa:  l’immaginario de gli “Gli intoccabili” di Mamet/De Palma si è mescolato nelle nostre intenzioni con l’ironia e il sentimento d’amicizia della serie “Starsky & Hutch”; il sapore cinico e divertito di film straordinari come “Pulp Fiction” e “Bad Lieutenant” si è mescolato con il Bava di “Blastfighter.

Non vi è alcuna pretesa di emulazione di questi grandi maestri, ma soltanto un gioco consapevolmente leggero di suggestioni volto a restituire la massima vitalità possibile al racconto.”

La fotografia, i costumi e la colonna sonora de L’Alligatore

L'Alligatore 4

La serie TV L’Alligatore è ambientata nella Laguna Veneta che, nell’immaginario di Daniele Vicari diventa una sorta di “Louisiana triste”, per via della nebbia e dell’umidità che rendono il Veneto paludoso. A tal proposito, qui di seguito trovi maggiori informazioni sulla fotografia, sui costumi e sulla colonna sonora di questa serie televisiva con protagonista Matteo Martari.

“Partendo dai colori marroni e verdi della laguna, abbiamo messo a punto una fotografia piena di sfumature e colori saturi ispirati allo stesso filone.  

Inoltre, con la scenografa Beatrice Scarpato abbiamo cercato e costruito luoghi evocativi, pieni di storia che potessero trasformare il kitsch che ci circonda in immagini iperrealistiche in grado di evocare un mondo liminale, che esiste e non esiste. Scelte affiancate da un mix di rock, blues, soul e country che caratterizza la musica di Teardo.

Infine, abbiamo pensato a costumi che mescolassero a quel sottobosco padano il gangster movie degli anni del proibizionismo di Howard Hawks con quello postmoderno di Paul Thomas Anderson.”