Il processo ai Chicago 7 è un nuovo crime drama di Netflix con protagonisti Eddie Redmayne, Sacha Baron Cohen e Yahya Abdul-Mateen II.

Il processo ai Chicago 7, l’ultima pellicola scritta e diretta da Aaron Sorkin, è in arrivo su Netflix e, forte di un cast di talentuosi attori e di una storia che, sebbene si svolga più di 50 anni fa, ha alcune sorprendenti somiglianze con il clima politico attuale, è un film molto atteso.

La pellicola, in uscita anche al cinema, è incentrata sugli eventi di un noto processo del 1968, quando i Chicago Seven, un gruppo di attivisti, furono accusati di cospirazione e di istigazione alla rivolta.

In questo articolo, tutto ciò che c’è da sapere sul film e su come e dove vedere Il processo ai Chicago 7 in streaming.

Il processo ai Chicago 7 trama

Il processo ai chicago 7 trama

La trama de Il processo ai Chicago 7 è tratta da una storia vera, dal momento in cui racconta del processo ai “Chicago Seven”, un gruppo di attivisti contrari alla guerra del Vietnam, che furono accusati di aver cospirato per causare lo scontro tra manifestanti e Guardia Nazionale, avvenuto il 28 agosto 1968 a Chicago, in occasione delle proteste alla convention del Partito Democratico.

Le manifestazioni si svolsero nell’arco di cinque giorni e coinvolsero oltre 15.000 persone: si trattò di un evento in cui vi furono molti arresti e dove la polizia usò gas lacrimogeni e manganelli sulla folla.

La Commissione Nazionale degli Stati Uniti per le Cause e la Prevenzione della Violenza avrebbe poi catalogato l’incidente come una «rivolta della polizia».

Il processo ai Chicago 7 cast

Il processo ai chicago 7 cast

Il film vede come protagonisti alcune tra le più grandi star di Hollywood nei panni dei sette imputati: Sacha Baron Cohen interpreterà Abbie Hoffman (leader del movimento «potere dei fiori»); il film vede anche l’attore Eddie Redmayne (nei panni di Tom Hayden), Jeremy Strong (Jerry Rubin) e John Carroll Lynch (David Dellinger).

Tra gli membri del cast vi sono Noah Robbins (nei panni di Lee Weiner), Alex Sharp (Rennie Davis) e Daniel Flaherty (John Froines).

L’attore della serie TV Watchmen, Yahya Abdul-Mateen II, invece, interpreta il ruolo dell’attivista della “Pantera Nera”, Bobby Seale. Anche Michael Keaton, Mark Rylance e William Hurt fanno parte del cast completo.

Il processo ai Chicago 7 trailer

Il trailer è disponibile alla visione sul canale Youtube ufficiale di Netflix Italia che ha pubblicato il video accompagnato dalla sinossi ufficiale:

“Quella che doveva essere una manifestazione pacifica alla convention del partito democratico statunitense del 1968 si è trasformata in una serie di scontri violenti con la polizia e la Guardia nazionale. Gli organizzatori delle proteste, tra cui Abbie Hoffman, Jerry Rubin, Tom Hayden e Bobby Seale, sono stati accusati di cospirazione e incitamento alla sommossa in uno dei processi più noti della storia americana.”

Il processo ai Chicago 7 streaming

Dal 30 settembre 2020 in Italia il film viene distribuito al cinema da Lucky Red. Il film Il processo ai Chicago 7 arriverà, invece, in streaming il 16 ottobre 2020 su Netflix.

Originariamente era previsto che la pellicola uscisse al cinema distribuita da Paramount Pictures, ma in seguito alla chiusura temporanea delle sale a causa della pandemia da COVID-19, i diritti di distribuzione sono stati acquistati da Netflix.

Il processo ai Chicago 7 recensione

Il processo ai chicago 7 streaming

Trattandosi di una pellicola scritta e diretta dall’acclamato regista Aaron Sorkin e, forte di un cast talentuoso, non c’è dubbio che Il processo ai Chicago 7 sia un film acclamato da pubblico e critica. Stando alle prime recensioni, infatti, la pellicola ha ricevuto numerosi elogi, anche per via della sua stretta attinenza con la situazione politica attuale.

Sul popolare sito aggregatore di recensioni, Rotten Tomatoes, The Trial of the Chicago 7 ha ricevuto un punteggio positivo pari al 93% ed è stato descritto come “Una vetrina di attori animata dalla sua storia d’attualità basata sui fatti che interpreta in modo diretto e convincente i punti di forza di Aaron Sorkin”.