Dialoghi con Leuco Pavese Cesare

La casa editrice Emons Edizioni ha annunciato l’arrivo di Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese in una nuova versione appartenente alla collana Double Face, grazie alla quale alcuni grandi classici della letteratura diventano libri da leggere ma anche da ascoltare, grazie a una versione in audiolibro. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questa nuova versione di una tra le opere più famose di Pavese.

Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese

Il 9 settembre 2021 arriva in libreria in formato digitale sul sito e sull’app Emons Audiolibri, Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese nella nuova collana Double Face: libri da leggere e ascoltare.

L’edizione cartacea è curata da Marcello Fois che, con la collaborazione della Fondazione Cesare Pavese, ha scritto l’introduzione (il cui titolo è Questo libro fatale) in forma di dialogo, di cui è il protagonista insieme a Pavese stesso.

La versione audiolibro, a cui si accede tramite un codice QR che si trova nel libro, comprende la lettura dei 27 dialoghi originari.

La narrazione è affidata alle voci di Iaia Forte, Paolo Cresta, Michela Cescon, Neri Marcoré, quella del 28esimo dialogo, invece, si deve alla voce di Marcello Fois.

Il costo della versione integrale libro e audiolibro è di € 16,00, il download in mp3 della versione audiolibro è, invece, di € 7,90. Per maggiori informazioni, visita il sito Web ufficiale di Emons Audiolibri.

Emons Audiolibri

Emons Audiolibri è la casa editrice di audiolibri d’autore di Emons Edizioni che comprende più di 350 titolo in catalogo tra cui Il gattopardo letto da Toni Servillo, Orgoglio e pregiudizio con la voce di Paola Cortellesi, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana e Ragazzi di vita letti da Fabrizio Gifuni, Pastorale americana con Massimo Popolizio, La storia con Iaia Forte, L’amica geniale raccontata da Anna Bonaiuto, Sillabari con Nanni Moretti, Il nome della rosa con Tommaso Ragno, la Divina Commedia raccontata e letta da Vittorio Sermonti e tanti altri ancora, come per esempio Canne al vento con Michela Murgia.


Nell'articolo potrebbero essere presenti link di affiliazione.