Comandante

Pierfrancesco Favino è Salvatore Todaro in Comandante, film da vedere al cinema e in streaming su Paramount+ incentrato sul capitano del sommergibile Comandante Cappellini che, durante la seconda guerra mondiale, affondava le navi nemiche ma salvava gli uomini.

Tratto da una storia vera e ispirato alla vita di Salvatore Todaro, il film è stato presentato come film di aperta in anteprima il 30 agosto 2023 in concorso alla 80ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Inoltre, a partire dalla sceneggiatura, è stata già realizzata la novellizzazione del film.

In occasione dell’uscita al cinema vediamo quindi insieme, in questo articolo di approfondimento, tutto ciò che c’è da sapere, per arrivare preparati alla visione. Nei prossimi capitoli, infatti, ti parlerò più nel dettaglio di questa pellicola, raccontandoti di cosa parla e perché vederla. Inoltre, ti fornirò anche alcune informazioni relative ai principali membri del cast, alle ultime notizie sull’uscita al cinema e, infine, anche quelle relative a dove vedere il film Comandante in streaming.

Comandante film 2023 trama

Comandante film 2023 trama

La trama di Comandante si svolge all’inizio degli eventi della Seconda Guerra Mondiale quando troviamo il Comandante Salvatore Todaro al timone del possente sommergibile “Cappellini“, una gemma della flotta della Regia Marina Italiana.

L’anno era il 1940, nel cuore di ottobre, e l’Atlantico si stendeva oscuro e vasto intorno a loro. Nel fitto della notte, l’orizzonte si scolpì con la sagoma maestosa di un mercantile, il “Kabalo”, che procedeva silente a luci spente. Un enigma che si rivelò poi belga d’origine, ma inaspettatamente carico di prezioso materiale bellico britannico. Tuttavia, la scena tranquilla si trasformò in un improvviso bagliore di fuoco e fiamme, quando il Kabalo aprì un attacco feroce contro il sommergibile italiano, gettando l’equipaggio di Todaro nella mischia.

Ciò che seguì fu un’esplosione di conflitto, intensa come un tuono improvviso: i cannoni risuonarono, mentre Todaro e il suo equipaggio affrontavano il fuoco nemico. E in mezzo a questa danza pericolosa, Todaro si rivelò maestro della situazione, dirigendo con maestria il Cappellini e infliggendo colpi decisivi al mercantile minaccioso fino a farlo sprofondare sotto le onde salate dell’oceano. Tuttavia, a quel punto, la storia prese una piega straordinaria.

Fu in quel momento che il Comandante Todaro, in un attimo di compassione e grandezza d’animo, prese una decisione che avrebbe lasciato un’impronta indelebile: vedendo 26 naufraghi belgi, destinati a scomparire tra le acque implacabili, decise di agire in accordo con la legge del mare e li salvò dal loro destino crudele. Iniziò così una sfida contro il tempo e il pericolo, mentre il sommergibile, ora in emersione, si espose alla vista nemica per tre giorni interminabili. L’azzardo era enorme, la posta alta: la vita di Todaro e dei suoi valorosi uomini era in bilico.

Infine, il destino guidò il Cappellini e il suo carico umano verso un porto sicuro, la baia di Santa Maria delle Azzorre. Qui, la storia avrebbe potuto prendere una piega diversa, ma quando il capitano del Kabalo chiese a Todaro la ragione di un tale atto di coraggio, un gesto che sfidava apertamente gli ordini del suo stesso comando, la risposta di Todaro echeggiò come un inno di orgoglio e nazionalità: “Perché noi siamo italiani“.

In queste semplici parole risuonava la forza di uno spirito indomito e il coraggio di un uomo che, in un momento di buio e confusione, si era elevato al di sopra di sé stesso, trascendendo le linee tracciate dalla guerra e abbracciando l’umanità che condivideva con gli altri marinai in mezzo all’oceano vasto e implacabile.

Perché vedere il film Comandante? Nelle note di regia diffuse in un comunicato stampa, Edoardo De Angelis spiega che la storia di Salvatore Todaro è un racconto illuminante su “chi è davvero forte e su cosa voglia dire essere italiani”. La vicenda di Todaro, infatti, insegna che “l’essere umano davvero forte è quello capace di tendere la mano al debole perché chi salva anche un solo uomo, salva l’umanità”.

Comandante: i temi del film

Il film Comandante con protagonista Pierfrancesco Favino è un film ricco di significati e la sua storia permette di riflettere su una serie di temi cruciali. Innanzitutto, infatti, la pellicola ci introduce al contesto bellico della Seconda Guerra Mondiale, pietra miliare nella storia dell’umanità.

Questo periodo di conflitto globale rappresenta un’ambientazione cruciale, che svela gli orrori della guerra, con le sue difficoltà e pericoli, cui soldati sono costretti ad affrontare. Tuttavia, la trama del film non si sofferma solo su questo lato oscuro e mostra anche l’eroismo e il coraggio di coloro che combattono in nome della loro nazione.

Una delle tematiche centrali è, infatti l’umanità: nonostante la violenza e la distruzione che circondano i personaggi, emergono le loro capacità di empatia e solidarietà. Il comandante Salvatore Todaro, in particolare, prende una decisione coraggiosa e umana: disobbedire agli ordini per salvare l’equipaggio della nave Kabalo, dimostrando una profonda connessione con i suoi simili.

Risulta quindi chiaro che un altro tema importante che viene affrontato è la disobbedienza agli ordini, vista come un atto di coraggio e umanità. Nel film il comandante Todaro mette a repentaglio la sua carriera e la vita dei suoi uomini per fare ciò che ritiene giusto, dimostrando che talvolta è necessario sfidare le regole preesistenti per perseguire la moralità e la giustizia.

L’orgoglio italiano è chiaramente un altro aspetto chiave del film. Nel film vediamo come i soldati italiani siano pronti a lottare e persino a sacrificarsi per difendere la loro patria. Seppur questo tema sia particolarmente evidente, il film va anche oltre il nazionalismo, cercando di dipingere la complessità della situazione politica e sociale dell’epoca, allo scopo di mettere in luce il contesto più ampio in cui si inseriscono gli eventi bellici.

Infine, anche la solidarietà è un anche un altro elemento che attraversa il film in vari momenti ed è interessante notare come questa sia in grado di superare le barriere culturali e linguistiche. In una scena memorabile, infatti, i marinai italiani e belgi condividono la preparazione delle patatine fritte durante la navigazione in emersione, creando un legame di amicizia e rispetto reciproco. La scena vuole dimostrare che, nonostante le differenze, l’umanità può trovare diversi modi per unirsi e sostenersi reciprocamente.

Comandante: le recensioni della critica

Il film Comandante ha ricevuto un’accoglienza positiva da parte della critica e, in generale, le recensioni sono unanime nell’elogiare l’interpretazione di Pierfrancesco Favino e la regia di Edoardo De Angelis.

In particolare, secondo Everyeye, questo film si distingue per la sua “autenticità, che lo permea di emozione, politica e attualità, contribuendo a ridefinire le dinamiche di una guerra in cui si trovano a combattere non solo uomini e ragazzi, ma anche entità e spiriti”.

Rolling Stone Italia, d’altra parte, descrive il film come “una narrazione di profezie, auspici, preghiere, liste, storie di vita e destini, uomini e miti. Il film esplora spazi chiusi ma offre uno sguardo aperto, simile alla rotta di un sommergibile che procede attraverso piccoli spostamenti, trasportando per due ore un unico mantra, un singolo messaggio: la possibilità della “grande illusione” di unione in tempi complicati, sia ieri che oggi.”

Per concludere, tra le recensioni voglio evidenziare quella di Coming Soon, che definisce il film come “anti-spettacolare e talvolta magniloquente, se non retorico, nel suo persistente tentativo di rivendicare un DNA nazionale di cui andare fieri.”

Comandante film 2023 cast

Ecco il cast principale del film Comandante del 2023:

  • Pierfrancesco Favino nel ruolo di Salvatore Todaro
  • Johan Heldenbergh nel ruolo di Georges Vogels
  • Silvia D’Amico nel ruolo di Rina Todaro
  • Massimiliano Rossi nel ruolo di Vittorio Marcon
  • Luca Chikovani nel ruolo di Leonardo Barletta
  • Johannes Wirix-speetjens nel ruolo di Jacques Reclercq
  • Paolo Bonacelli nel ruolo di Betti

Comandante film Favino uscita

Non vedi l’ora di vedere il film Comandante è quindi, ti domandi quando esce in Italia? A tal proposito sarai felice di sapere che, il film è stato presentato, come film di apertura, in anteprima il 30 agosto 2023 in concorso alla 80ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Invece, a partire dal 31 ottobre 2023 il film Comandante è distribuito in tutte le sale cinematografiche italiane da 01 Distribution.

Comandante film trailer

Pierfrancesco Favino è Salvatore Todaro in Comandante, film che racconta una storia di coraggio e compassione in tempi di guerra.

Guarda il trailer di Comandante tramite il video qui di seguito allegato.

COMANDANTE di Edoardo De Angelis (2023) - Trailer Ufficiale HD

Comandante film streaming

Se sei impaziente di scoprire dove vedere il film Comandante in streaming, perché, purtroppo, devi rinunciare all’esperienza di visione al cinema per questa pellicola, potresti voler conoscere la disponibilità del film sulle principali piattaforme di video on demand.

In tal caso, non preoccuparti, perché ti aiuterò a rendere questa ricerca più agevole, permettendoti di orientarti tra le varie opzioni offerte dai servizi di streaming. A tal proposito devi innanzitutto sapere che, in generale, dopo alcuni mesi dall’uscita nelle sale cinematografiche, potresti avere l’opportunità di noleggiare o acquistare in formato digitale il film Comandante, in quanto si tratta di una diffusa modalità di distribuzione online delle pellicole uscite al cinema.

Successivamente, il film del 2023 Comandante, verrà anche incorporato nei cataloghi delle principali piattaforme di streaming, tra cui, giusto per citarne alcune, Prime VideoSky/NOW, , TIMVSIONNetflix e molte altre.

Dal 13 febbraio 2024, Comandante è in streaming su Paramount+ e, attivando il periodo di prova gratuito di 30 giorni tramite il canale di Amazon, potrai goderti il film senza costi aggiuntivi.

Detto ciò, devi anche tenere in considerazione che i diritti di distribuzione delle pellicole sono soggette a variazioni; quindi, se vuoi rimanere costantemente aggiornato sulle opzioni che permettono di vedere il film Comandante in streaming, ti suggerisco di consultare il riquadro qui sotto, che aggiornerò periodicamente, dopo l’uscita del film nelle sale.

In questo modo, infatti, troverai tutte le informazioni utili per scoprire dove vedere il film Comandante con Pierfrancesco Favino sarà disponibile in streaming. Buona visione!

GUARDA IN STREAMING
Aggiornato a Giugno 2024

Disabilita il blocco pubblicitario nel browser se non visualizzi alcuna fonte.

Recensione del film Comandante

Il film Comandante, con Pierfrancesco Favino nel ruolo di Salvatore Todaro, ci trasporta in un viaggio emozionante e profondo nell’epoca della Seconda Guerra Mondiale, portando alla luce una storia di coraggio e umanità in un contesto di orrore bellico.

Tratto da eventi reali e presentato in anteprima alla 80ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, il film offre uno sguardo appassionante su un capitano di sommergibile italiano che, nonostante le difficoltà della guerra, fa una scelta che cambierà la vita di molti.

Dopo averti parlato in modo dettagliato del film voglio ora esplorare alcuni tra i motivi per cui il film potrebbe catturare l’attenzione degli spettatori, ma anche quelli per cui potrebbe non essere adatto a tutti i gusti e sensibilità.

Perché vedere il film Comandante

  • Storia basata su eventi reali: Il film racconta una storia vera di coraggio e compassione durante la Seconda Guerra Mondiale, il che può essere affascinante e coinvolgente per gli spettatori interessati alla storia.
  • Elogio dell’umanità: Il film esplora temi di empatia e solidarietà in un contesto di guerra, mettendo in evidenza l’umanità in mezzo all’orrore e alla distruzione e offrendo un messaggio di speranza e riflessione.
  • Rappresentazione dell’eroismo: Il film mostra l’eroismo e il coraggio di coloro che combattono per la loro nazione, offrendo una visione più completa del contesto bellico della Seconda Guerra Mondiale.
  • Disobbedienza agli ordini: Il tema della disobbedienza agli ordini in nome della moralità e della giustizia può essere un punto di interesse, dimostrando che talvolta è necessario sfidare le regole preesistenti per perseguire un bene superiore.
  • Solidarietà tra culture: La rappresentazione della solidarietà che supera le barriere culturali e linguistiche può ispirare riflessioni sulla capacità umana di unirsi e sostenersi reciprocamente.

Perché non vedere il film Comandante

  • Genere storico: Se non sei interessato ai film storici o alle storie basate sulla guerra, potresti non trovare il film attraente.
  • Tema della guerra: La presenza di scene di guerra e violenza potrebbe non essere adatta a tutti gli spettatori, specialmente a coloro che preferiscono evitare contenuti violenti.
  • Nazionalismo: il film esplora l’orgoglio italiano e la determinazione dei soldati italiani a difendere la loro patria, offrendo un ritratto complesso del nazionalismo e del contesto politico e sociale dell’epoca. Tuttavia, questo tema potrebbe risultare polarizzante per alcuni spettatori.
  • Lunghezza del film: Se non sei disposto a impegnarti in una storia di lunga durata (2 ore e 35 minuti), potresti trovare il film troppo prolisso, poiché potrebbe richiedere tempo ed attenzione per essere apprezzato a pieno.
In sintesi

Il film Comandante offre uno sguardo avvincente sulla Seconda Guerra Mondiale, basandosi su eventi reali e presentando una storia di coraggio e umanità. Il film esplora temi di empatia, solidarietà e disobbedienza agli ordini in un contesto bellico, offrendo un messaggio di speranza e riflessione. Tuttavia, va notato che la sua natura storica e la presenza di scene di guerra potrebbero non essere adatte a tutti gli spettatori, e il tema del nazionalismo potrebbe risultare polarizzante. Inoltre, la lunghezza del film, che supera le due ore e mezza, potrebbe richiedere un impegno significativo da parte degli spettatori.

Voto: 3.7/5

In qualità di affiliato Amazon, ricevo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul sito Web.

© Riproduzione riservata

Irene Podestà
Sono una giornalista specializzata nell'analisi e nella recensione di film e serie TV. Con una vasta esperienza nel settore dell'intrattenimento, mi dedico a fornire consigli informati e approfonditi su produzioni cinematografiche e televisive, sia per il grande schermo che per le piattaforme di streaming. La mia passione per il mondo dell'intrattenimento si traduce in un impegno costante nell'identificare e condividere le opere più meritevoli e significative. Il mio obiettivo è fornire un punto di vista informato e critico per guidare verso una visione consapevole dei contenuti.