American Animals è un film che unisce il documentario e la finzione, la cui storia si ispira alla rapina avvenuta alla Transylvania University di Lexington.

In questo mio articolo troverai innanzitutto alcune informazioni sulla trama e sul cast della pellicola uscita in Italia il 6 giugno 2019. Inoltre, potrai vedere anche il trailer, sapere dove e come vedere American Animals in streaming e, in particolar modo, leggere la mia recensione, in un capitolo maggiormente approfondito.

Detto ciò, se adesso sei impaziente di saperne di più, ti invito a prenderti giusto qualche minuto di tempo libero, per leggere tutto ciò che ho preparato per te. Prima di iniziare, però, attiva le notifiche tramite il browser, premendo sul pulsante Consenti nell’avviso che ti viene mostrato. Inoltre, seguimi sui social network (mi trovi su FacebookTwitter Instagram), per restare sempre aggiornato sui contenuti che pubblico. Arrivati a questo punto, non mi resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, una buona visione!

American Animals trama, cast, trailer

American Animals

American Animals è un film tratto da una storia vera: una rapina amatoriale messa in atto da un gruppo di ragazzi alla Transylvania University di Lexington. La pellicola unisce la finzione alla realtà, dal momento in cui i veri protagonisti della vicenda (Warren Lipka, Spencer Reinhard, Chas Allen, Eric Borsuk e Betty Jean Gooch), interpreti da attori, appaiono anche nel film nel ruolo di loro stessi.

Nel cast della pellicola spicca la presenza di Evan Peters, conosciuto per i suoi ruoli nella serie TV American Horror Story. Per maggiori informazioni sugli interpreti del film, fai riferimento all’elenco che trovi qui di seguito.

  • Evan Peters: Warren Lipka
  • Barry Keoghan: Spencer Reinhard
  • Blake Jenner: Chas Allen
  • Jared Abrahamson: Eric Borsuk
  • Udo Kier: Mr. Van Der Hoek
  • Ann Dowd: Betty Jean ‘BJ’ Gooch
  • Gary Basaraba: padre di Warren
  • Lara Grice: madre di Warren
  • Jane McNeill: madre di Spencer
  • Robert Treveiler: padre di Spencer
  • Whitney Goin: madre di Chas
  • Wayne Duvall: coach Bill Welton
  • Maggie Lacey: sig.ra Halloran
  • Warren Lipka: se stesso
  • Spencer Reinhard: se stesso
  • Chas Allen: se stesso
  • Eric Borsuk: se stesso
  • Betty Jean ‘BJ’ Gooch: se stessa

American Animals streaming

American Animals

Ti domandi dove vedere American Animals in streaming ita? In tal caso, sarai felice di sapere che la pellicola potrebbe essere disponibile in streaming o in download gratuitamente su alcuni servizi di streaming. In alternativa, il film potrebbe anche essere disponibile in acquisto o a noleggio.

A tal proposito, per maggiori informazioni al riguardo, fai riferimento al riquadro che trovi qui di seguito.

GUARDA IN STREAMING

American Animals recensione

american animals 1

Diverse volte, sul piccolo e grande schermo, abbiamo assistito a storie di rapine organizzate nei minimi dettagli oppure del tutto improvvisate: La casa di carta, Piano di Fuga, Le Iene, Ocean’s Eleven, Drive o Inside Man, giusto per citare qualche titolo cinematografico e televisivo degli ultimi anni. In quest’ottica, la trama del film American Animals, che vede quattro giovani e inesperti ragazzi alle prese con un furto, potrebbe risultare poco innovativa, se non fosse che è tratta da vicende realmente accadute.

Nel 2004, quattro studenti della Transylvania University del Kentucky, negli Stati Uniti, decisero di mettere in atto una rapina, per rubare alcuni preziosi libri e venderli ai collezionisti. Il motivo che li spinse a darsi alla criminalità? Nessuno, in particolare. Warren Lipka, Spencer Reinhard, Chas Allen e Eric Borsuk, questi i loro nomi, non avevano bisogno di soldi, dal momento in cui vivevano in condizioni economiche agiate.

I ragazzi furono, però, spinti dal desiderio di realizzare qualcosa che, nel bene o nel male, avrebbe sicuramente lasciato il segno. È però forse l’assenza di una solida motivazione che li portò a mettere in atto un piano banale: travestirsi da anziani, immobilizzare la bibliotecaria con una penna stordente e trasportare i voluminosi libri in pieno giorno, su un furgone preso in prestito dai genitori. 

American Animals

È sufficiente questo incipit per far capire che, ovviamente, una rapina così disorganizzata non potrà mai andare a segno. Ma non soffermiamoci troppo su questo: i veri protagonisti della storia hanno scontato la loro pena e la loro storia sarebbe potuta passare inosservata, se non fosse stata realizzata la pellicola American Animals.

Concentriamoci piuttosto, sul perché American Animals è un ottimo film dal punto di vista cinematografico, seppur al netto di alcuni difetti, oltre che di un’eccessiva lentezza, che potrebbe scoraggiare gli amanti dei film dai ritmi serrati.

American Animals è un film ben studiato principalmente a livello di regia, che mette in atto una critica per quanto riguarda la conservazione dei beni artistici. Infatti, se le edizioni da collezione di The Birds of America di John James Audubon e di L’origine delle specie di Charles Darwin, sono tra le più rare e preziose opere d’arte, come mai sono custodite all’interno della biblioteca di un’università e sorvegliate soltanto da una bibliotecaria di mezza età? 

In secondo luogo, un’altra critica realizzata è quella che tocca la società americana, rappresentata dai protagonisti della storia. Spencer, Warren, Chas ed Eric agiscono secondo quelli che potremmo definire istinti primordiali e le motivazioni che li spingono a rubare riguardano il desiderio di colmare quel senso di irrequietezza che li pervade. La pellicola dà a intendere che si fossero stancati di vivere il sogno americano, in quanto questo gli avrebbe permesso di raggiungere un miglior tenore di vita soltanto a fronte del duro lavoro. 

American Animals

I ragazzi si trasformano così in veri e propri Animali Americani (un paragone sottolineato più volte dalle scelte registiche) che agiscono istintivamente per il gusto di fare qualcosa di proibito, ma anche per scoprire cosa si prova ad averlo fatto e quali possano essere le conseguenze.

Una tra le caratteristiche più interessanti di American Animals è, inoltre, l’utilizzo della metanarrazione che, in questo film, ha il compito di mescolare e far confondere la realtà con la finzione. Questa scelta è visibile fin dalla scena iniziale della pellicola che è caratterizzata da un atipico avvertimento: “questo film non è basato su una storia vera”. La scritta scompare poco dopo, per cambiare in “questo film è una storia vera”. 

American Animals non solo unisce la finzione alla realtà ma la sostituisce, ribaltando le tecniche da mockumentary: al posto degli attori, per realizzare le false interviste a quelli che dovrebbero essere i reali protagonisti della storia, il film utilizza i veri protagonisti della rapina, nel ruoli di se stessi. 

american animals 2

In diversi momenti successivi, inoltre, la realtà dialoga con la finzione: durante la visione del film vengono mostrati più punti di vista per la stessa scena, tant’è che ci si domanda più volte che cosa sia davvero reale. Inoltre, realtà e finzione si mescolano anche grazie alle continue citazioni e riferimenti ai film di genere heist movie

Se, da una parte, queste scelte sono encomiabili, bisogna però dire che, in qualità di spettatori, questi meccanismi cinematografici comportano un distacco emotivo nei confronti della storia e dei suoi protagonisti. 

Sul finale, infatti, l’elemento metanarrativo raggiunge stadi particolarmente avanzati e l’impressione che si percepisce è quella di essere parte integrante dell’unione tra realtà e finzione, osservando la pellicola in qualità di registi, più che di spettatori in un cinema. 

Nonostante le perplessità sottolineate, American Animals è un ottimo prodotto cinematografico che fonde magistralmente realtà e finzione, grazie all’eccellente lavoro del regista Bart Layton.